Google brevetta le lenti a contatto smart?

In contemporanea con l’accordo siglato tra e Luxottica per i Google Glass, da giorni in si susseguono le notizie sul brevetto delle “smart” che avrebbe registrato il colosso di Mountain View. Il brevetto in questione risale in realtà al 2012,  è stato depositato presso l’United States Patent and Trademark Office, ed è stato “scovato” in questi giorni da Patent Bolt.

Quello che pare certo è che lo sviluppo di dispositivi  “smart” da parte di Google non si fermerà agli occhiali ma andrà oltre e si tratterà di un device differente rispetto al progetto presentato a gennaio per aiutare i diabetici.

Stando al tipo di brevetto in questione, infatti,  si tratterà di lenti a contatto “intelligenti” in grado di rilevare con grande precisione il movimento degli occhi ed in  particolare i cosiddetti blink (ovvero i movimenti rapidi degli occhi). In questo modo le lenti potranno interagire con smartphone, tablet o altre apparecchiature, come gli stessi Google Glass. Dal brevetto si evince che nelle lenti dovrebbero essere inclusi dei sensori di illuminazione per il rilevamento della pressione, della temperatura, della conducibilità e del campo elettrico. Per quanto concerne l’alimentazione del device la documentazione fa riferimento a diversi metodi compreso l’impiego di energia solare possibile grazie ad un piccolo pannello fotovoltaico costruito all’interno di una delle lenti a contatto. Nel brevetto, al momento, non c’è alcun riferimento alla realtà aumentata.

È ancora difficile fare delle previsioni sui reali tempi di realizzazione ma l’eterogeneità dei progetti presentati da Google indica che nei prossimi mesi dobbiamo aspettarci ancora molto sul fronte dei .

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here