Nintendo: brusco calo di vendite e profitti

Nintendo 3DS

Nintendo attraversa un momento di grave crisi, registrando un pesante declino nei profitti e nelle vendite. Negli ultimi nove mesi dell’anno, l’azienda ha incassato 556.1 miliardi di yen dalla vendita dei propri prodotti, nello stesso periodo l’anno precedente aveva totalizzato 807,9 miliardi di yen. Un calo delle vendite pari al -31.2%. I profitti seguono un trend anche peggiore (-59.1%).

La crisi è dovuta al brusco calo di vendite di Wii e Nintendo DS. Le vendite del Nintendo 3DS migliorano, dopo che l’azienda era stata costretta a ridurne il prezzo in Agosto. Satoru Iwata, presidente della Nintendo, afferma, però, che il dispositivo non riuscirà a generare profitto neanche nei primi sei mesi del prossimo anno.

Il mercato game è in fase di forte ristrutturazione, alla tradizionale concorrenza tra console di diversi produttori si è aggiunta la sfida dei più versatili smartphone e tablet (app game risultato su tutte le piattaforme mobili tra le più vendute).

Satoru Iwata si dichiara convinto, nonostante i nuovi agguerriti competitor, che non stiamo assistendo al declino degli handheld games device e che Nintendo ritornerà a generare profitti entro il 2012/13.

“Dovremmo essere in grado di generare un ampio profitto eliminando le perdite nel 3DS hardware, se riusciamo ad  incrementare notevolmente le vendite di software.”

Facebook Comments

1 COMMENT

  1. […] L’andamento delle vendite mostra chiaramente un inizio lento ed un successivo cambiamento di ritmo la scorsa estate, quando la compagnia ha abbassato il prezzo del device (da $250 a $169.99) e rilasciato nuove versioni dei titoli di punta, come Super Mario 3D Land, Monster Hunter 3 e Mario Kart 7. Il forte ritmo di vendite e l’inversione del trend sono stati, però, pagati a caro prezzo con la compagnia che ha chiuso l’anno per la prima volta registrando perdite finanziarie. […]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here