Sony valuta la scissione per risollevare il settore dell’elettronica

Possibilità di scissione in casa Sony. Nonostante i segnali  di ripresa del mercato, l’amministratore delegato Kazuo Hirai ha annunciato, durante una conferenza stampa, che l’azienda starebbe valutando la proposta del suo principale azionista, Daniel Loeb, di vendere fino a un quarto del settore dedicato all’intrattenimento.

Secondo Loeb, una parziale scissione da Sony Entertainment libererebbe liquidità per sostenere la divisione elettronica, che negli ultimi tempi si trova in difficoltà;  porterebbe inoltre a un aumento del 60% del prezzo delle azioni Sony. “La proposta”, ha dichiarato Hirai, “colpisce una parte fondamentale del businness di Sony. Prima di dare una risposta al signor Loeb, l’azienda necessita di fare un esame approfondito.” Sony, infatti, nell’ultimo periodo ha potuto fare affidamento sui profitti ottenuti grazie all’intrattenimento per compensare le perdite del settore tecnologico. “Ci sono comunque segnali incoraggianti, la ripresa del settore dell’elettronica rimane il nostro obiettivo primario” ha aggiunto Hirai, che si aspetta una forte domanda per il nuovo smartphone Xperia.

Entro la fine del piano di rilancio, le tre attività principali – macchine fotografiche, cellulari e giochi – dovrebbero rappresentare il 65 % del fatturato della divisione di elettronica e l’80% dei profitti operativi. Nonostante l’ottimismo però, la società ha deciso di abbassare i suo obiettivi di profitto, in particolare nel settore del gaming, scendendo dall’8 al 2% dei ricavi  previsti per il 2015.

Facebook Comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here