Google amplia progetto Fiber in altre 34 città americane

Google sarebbe intenzionata ad ampliare il progetto Fiber, il suo servizio Internet ad altissima velocità, ad altre 34 città americane in nove aree metropolitane di tutto il paese. La notizia è stata riportata dal Financial Times che sottolinea l’entrata a pieno titolo di Google quale competitor dei dei colossi della tv via cavo americani e dell’industria delle telecomunicazioni. La mossa non deve aver fatto piacere agli operatori di sistemi via cavo locali, come Comcast e Time Warner Cable, che sono altamente presenti nelle città interessate dall’ampliamento di Fiber, tra le quali: Portland, Salt Lake City, Nashville, Atlanta, San Antonio, Charlotte e Raleigh.

Sta di fatto che “Le persone fanno sempre più di ciò che amano sul web quando le velocità sono alte e se ne vanno quando le velocità sono basse” ha dichiarato Kevin Lo, direttore generale di Google Fiber  durante una call con i giornalisti.

L’annuncio ha segnalato un cambiamento nel piano di lancio di Google Fiber. Invece di scegliere città e promettere di installare Fiber, Google invita le città a contribuire attivamente nelle fasi precedenti, preparando mappe dell’infrastruttura, assicurando che Google può mettere la sua fibra su sistemi esistenti e aprendo la strada anche alle richieste di autorizzazione prima ancora che Google decida se andare avanti.  A dimostrazione che “la costruzione di una rete di telecomunicazioni o di rete in fibra ottica è davvero un grande lavoro” ha detto Lo.

Facebook Comments

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here