Docomo mira ad acquisire l’italiana Buongiorno

L’operatore nipponico NTT Docomo ha annunciato oggi una possibile mossa finanziaria per espandere il proprio business sui contenuti per mobile al di fuori del Giappone: ha infatti rilasciato un’offerta pubblica per acquisire Buongiorno, società italiana che fonda il suo business sui prodotti e servizi per dispositivi mobili.

L’offerta, di 24 miliardi di yen (300 milioni di dollari) per acquisire Buongiorno, è partita da una società controllata tedesca, la Docomo Deutschland, e sembrerebbe che Mauro del Rio, azionista di maggioranza e presidente di Buongiorno, che detiene ad oggi il 20% del pacchetto azionario della società, sarebbe già deciso a vendere la sua quota (pari a 111,888,895 azioni) al vettore giapponese, che offre 2 euro per ogni azione. Una volta andato in porto l’accordo, Buongiorno diventerebbe una controllata di NTT Docomo.

La società italiana è una delle prime aziende ad essersi lanciata nel business dei contenuti per mobile, con un esperienza decennale nel settore. Nel 2011 ha registrato ricavi pari a  228.6 milioni di euro ed un utile operativo di 7 milioni.

Facebook Comments

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here